CREARE ACCOUNT

*

*

*

*

*

*

PASSWORD DIMENTICATA?

*

SCOPRITE L' OFFERTA WEEKEND che fa per voi

SIENA

SIENA, UNA CITTA' DA SCOPRIRE

Siena è una delle città più artistiche d'Italia, con importanti e conosciuti monumenti, palazzi e piazze, tra questi: Piazza del Campo, una delle più affascinanti piazze medievali d'Italia. Situata a 322 mt. sul livello del mare nel cuore della Toscana, questa città costruita su delle colline, mantiene intatta la caratteristica apparenza medievale, con vicoli stretti e nobili palazzi ognuno ricco di storia. L'origine è etrusca, ed è stata colonia romana con il nome di Saena Julia; la sua massima importanza l'ha avuta nel medioevo, prima sottomessa dai Longobardi e poi passata sotto il dominio Carolingio. Dopo un lungo periodo di dominio episcopale (dal 9° all' 11° secolo) la città raggiunse il suo massimo splendore dopo essere divenuto un Comune autonomo (1147), adottando una politica espansionistica nei confronti dei territori limitrofi. Il confronto con Firenze divenne inevitabile e la guerra durò, con varie vicissitudini, fino al 1555, quando dopo un lungo assedio, Siena fu conquistata dai fiorentini, perdendo così la propria autonomia e diventando parte del Granducato di Toscana, condividendone le sorti fino all' unificazione dell'Italia (1861).
Il Palio delle Contrade é una delle più famose, belle e profondamente sentite tra le manifestazioni popolari italiane, che assomma e porta al massimo potenziale le caratteristiche di una festa insieme religiosa e civile, di un affascinante spettacolo, di una riesumazione storica culturale e culmina in una sfrenata corsa di cavalli nella quale si realizzano e si esaltano l'orgoglio e l'ardentissimo spirito di competizione delle Contrade. Queste sono singolari Istituzioni la cui origine risale al sec. XV, che corrispondono attualmente ai diciassette rioni della Città secondo le delimitazioni territoriali stabilite da un Bando emanato il 7 gennaio 1730 da Violante di Baviera governatrice di Siena. Ognuna di esse ha una propria sede, una propria chiesa (distinta e indipendente da quella parrocchiale), un Museo con i Palii vinti e ricco di antichi e moderni cimeli, ed é governata da un «Seggio» (Consiglio) di popolare elezione presieduto da un Priore ed affiancato da un Capitano che assume pieni poteri in merito allo svolgimento della corsa.
Le Contrade, situate nei tre terzieri della Città, si distinguono per i loro emblemi ed i loro colori. Il Palio viene corso 2 volte all' anno il 2 Luglio "Palio in onore alla Madonna di Provenzano" ed il 16 Agosto "Palio dell' Assunta". Le fasi del Palio iniziano quattro giorni prima, con la "tratta" selezione di dieci cavalli ritenuti idonei alla corsa del palio e l' assegnazione per sorteggio alle dieci contrade partecipanti, seguono le sei prove che vengono corse la mattina e la sera.

TOP